fbpx

DAL MOLISE ALL’IMPERO?

Sono Vincenzo D’Amico, un dentista che risiede in una regione che molti non sanno nemmeno dove sia.

 

Non proprio il Setting ideale per ambire a costruire un impero…😅

Corso Da zero all'imperoTi racconto in poche righe la mia storia.

L’errore più comune che un dentista possa fare è quello di sentirsi “arrivato”.

 

Chi è “banalmente” bravo, si coltiva la sua cerchia di pazienti, tra amici e parenti, ma rimane impossibilitato nel fare il fatidico balzo in avanti verso una carriera più gratificante.

Se poi, hai, come me, l’audacia di aprire la tua attività in un piccolo centro, il sogno della clinica specialistica resta pura utopia.

Corso Da zero all'impero

 Questo, almeno, è quello che mi sono sempre sentito dire da amici, parenti e colleghi, i quali scommettevano, silenziosamente, sul futuro del mio studio, che avevo aperto, indebitandomi fino al collo, appena dopo la morte di mio padre e la scelta di abbandonare le mie consulenze che, con la scusa della mia giovane età, trovavano pretesti validi per sottopagarmi ma non si facevano lo stesso problema quando si trattava di fare preventivi ai miei pazienti. 😰

La mia scelta é stata, da subito, vincente per mole di lavoro. 😎 Sopratutto se sei in un paese di 1000 abitanti, al centro del Molise, circondato da due città con bassa densità demografica ma con tanti colleghi, avere l’agenda piena già dai primi mesi sembrava un risultato superiore alle aspettative.🤩

Corso Da zero all'imperoIl mio livello però, rimaneva medio. Avevo fatto qualche corso, ma senza grosse innovazioni, effettuavo i miei interventi di Implantologia un po’ alla “Membro di segugio”,ma non ero soddisfatto.

Così, un giorno di noia, fui attirato da un caso clinico, praticamente perfetto, effettuato da uno strano tipo pelato con una dentiera sulla testa.🤔

 

La curiosità fu tanta e crescente, tanto da chiedergli consiglio su diversi casi, la cui risoluzione mi turbava non poco.

Colsi la palla al balzo e mi iscrissi al primo corso di chirurgia full arch, dove capii più in quei 3 giorni che in anni di lezioni.

Corso Da zero all'imperoDa quella volta, i rapporti con Stefano e Federico, si fecero più frequenti, creando un bel legame di amicizia. Frequentai la prima edizione del corso di management Da Zero all’Impero con la mia compagna a cui, dopo aver acquisito le giuste nozioni, affidai la gestione del personale e, un po’ a sorpresa, sono stato invitato a parlare della mia storia, l’anno successivo e quello dopo ancora.

Corso Da zero all'impero

“Il corso non è per chi ha studi piccoli”, dicevano, ma non è assolutamente vero.

 

Oltre a dare un sacco di suggerimenti pratici sulle attività gestionali di qualunque tipologia di studio è anche uno splendido corso motivazionale, che ti riempie di voglia di fare e di spingere al massimo per vedere fino a dove puoi arrivare!🚀

Aver conosciuto Salzano e Tirone, aver visitato la loro struttura, riso con le loro bellissime assistenti, mi ha dato il coraggio di realizzare la mia visione.

Così, tornati a casa, abbiamo acquistato e demolito un vecchio garage a 10 mt dal mio ambulatorio, per creare una struttura di 500 mq.

Corso Da zero all'impero

Ho iniziato,così, la costruzione della nuova clinica ma, visto che “ chi ha tempo non aspetti tempo”, ho aggiunto una terza poltrona al mio studio attuale ed ampliato il personale. Il mio fatturato, che ogni anno saliva di pochi punti percentuale, è aumentato del 30% dopo il corso di chirurgia e management.

Coincidenze? Io non credo. Voglio provare a dimostrare che, anche in una realtà in cui nessuno scommetterebbe un centesimo, si possa creare eccellenza. Non mi accontento dell’orticello. Io voglio le colline, coi vigneti e i campi di grano.

Se verrai al corso Da zero all’Impero io ci sarò…si sa, non c’è due senza tre e devo ricaricarmi per iniziare la nuova avventura della mia clinica!

 

Eccoti il link per iscriverti!

Vincenzo

4 pensieri su “DAL MOLISE ALL’IMPERO?

  1. luigi pasquali

    quindi adesso sottopaghi i collaboratori ?
    Federico ,che non ha risposto all’osservazione circa i colllaboratori , sostiene che non fa consulenze perche vengono pagate poco . Mi domando però che si ritengono indispensabili
    i collaboratori nello studio , pero se ne guarda dal farlo ?

    1. formazione odontoiatrica Autore dell'articolo

      Caro Luigi, i nostri collaboratori (neolaureati) quando entrano non fanno nulla perché gli standard dello studio sono altissimi. Quindi all inizio si limitano a imparare e fare quello che ti spiegherò nella prossima diretta e dal subito percepiscono 1600 euro. Questa retribuzione fissa aumenta nei mesi. Poi passano a percentuale arrivando a guadagnare dai 10 ai 15k al mese per lavorare 4 o 5 giorni.
      Se questo è sottopagare, Luigi, sì li sottopaghiamo. Comunque se sei così curioso sul nostro assetto puoi comprare i nostri libri dove ci tiriamo giù le mutandine senza nessuna vergogna.

      1. luigi

        non credo siano sottopagati così anzi beati loro , circa gli standard altissimi anche parlare bene, o meglio scrivere in questo caso, non guasta .
        Non do certo lezioni di galateo ne sono un puritano , ma cosa c’entra tirarsi giù le mutandine.
        Non so se ha risposto Federico in persona , comunque beato te che riesci in quello che fai ,
        mind o non mind .
        Grazie della risposta .

Rispondi a luigi pasquali Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *